I LIBRI DI MAGGIO: RECENSIONI IN 297 SECONDI

Pronto per le recensioni dei libri di maggio? Dopo l’infornata di capolavori di aprile, questo mese ho avuto alcune piacevoli sorprese… e almeno un paio di potenti delusioni. Ricorda che cliccando su ogni titolo puoi ottenere immediatamente la scheda completa del libro. Buon divertimento!

VENDERE DI PIÙ CON L’INTELLIGENZA EMOTIVA, di Colleen Stanley. Compitino svolto, niente di più. Le solite cose, ormai davvero trite, su quanto sia importante stare bene con se stessi, ascoltare con il cuore l’interlocutore, empatizzare. Se andate su Wikipedia a cercare “libri di cui si sentiva il bisogno”, certamente non c’è questo. Potete passare oltre. Voto: 4 per l’utilità e il valore aggiunto, 7 perché è scritto bene. Media: 5

IL CERVELLO CREATIVO, di Neil Pavia. Bellissimo!!! Facile, divertente, pieno di consigli utilissimi per funzionare meglio e per avere relazioni più efficaci. Top. Voto: 10.

LA GRANDE VIA, di Franco Berrino. Lui è un medico speciale, equilibrato, serio e gentile che dice spesso cose controcorrente ma estremamente utili. Qui ci parla di tanto: dal cibo (e da come ci manipolano le industrie del cibo) allo sport alla meditazione. Lavoro eccellente, da praticare. Voto: 10.

LIBERTÀ DI CHI? di George Lakoff. Un grandissimo esperto di linguistica ci racconta la storia di una parola, delle sue implicazioni, di quel che significa davvero. Complicato, ma bellissimo. Voto: 9.

ATLANTE DELLE EMOZIONI UMANE, di Tiffany Watt Smith. Un libro curiosissimo, che definisce il significato di emozioni delle quali manco sapevo l’esistenza. Forse non ti cambierà la vita, ma è davvero curioso! Voto: 7.

BLOG DI SUCCESSO FOR DUMMIES, di Luca Conti. Amo questa collana e anche questo titolo si conferma utile, pratico, pieno di esempi. Per chiunque scrive su internet… da avere. Voto: 8

COSA RENDE FELICE IL TUO CERVELLO, di David DiSalvo. Si può dare 100 come voto a questo genio, scienziato, divulgatore, che ogni cosa che scrive può cambiarti la vita? Dal self-help che non funziona al science-help. Ovvero: usa la testa per cambiare. Voto: 100.

PRE-SUASION, di Robert Cialdini. La delusione del mese. Stessa minestra, chiamata in modo diverso. Un terzo di libro a riprendere i 6 principi di vent’anni fa, tutto il resto a usare questi principi spiegando come usarli… prima. Insomma: se è il tuo primo libro, va bene. Se hai già letto qualcosa, trovarsi citati ancora gli studi degli anni ’60 che ormai trovi praticamente ovunque… un po’ di delusione te la dà. Ti adoravo, Robert. Ma basta con ‘sta storia del cameriere che regala le caramelle, ti prego! Voto: 5.

L’INTELLIGENZA SEGRETA DEL CORPO, di Rachel Carlton Abrams. Libro per sole donne (ops) davvero fico, che parla di una serie di situazioni che vanno dal ciclo mestruale alla fame nervosa al calo della libido e via discorrendo. Il tutto condito da tecniche risolutive molto potenti, strategie di benessere e moltissime spiegazioni scientifiche di rilievo. Voto: 9.

IL LINGUAGGIO DEL COMPORTAMENTO, di Albert Scheflen. Saggio molto interessante sul linguaggio del corpo e sulle dinamiche relazionali, con spiegazioni abbastanza chiare e disegni esplicativi. Come usare i segni del corpo per comprendere gli altri e negoziare con efficacia. Voto: 7.

PAYOFF, di Dan Ariely. Libro piccolo ma di gran peso, scritto da uno dei miei autori preferiti, esperto di comportamento e psiche, dedicato al tema della motivazione: come motivare se stessi e gli altri (in inglese). Voto: 8.

PSICOLOGIA DELLA PUBBLICITÀ, di Andrea Mancini. Gran saggio storico critico sulla storia della pubblicità. Lavoro senza dubbio di gran spessore, ho io interpretato male il titolo e l’ho preso a scatola chiusa. Quindi, per quel che mi aspettavo, voto 6. Per il saggio in sé, sicuramente voto 8.

Ora, tocca a voi: buona lettura!!!